Arte con la sabbia – La creatività degli Indiani d’America

Ispirato alla tradizione degli Indiani d’America Navajo, questo laboratorio – tenuto per bambini tra i 4 e i 6 anni – insegna a realizzare un’opera d’arte partendo da normale sabbia gialla. Si tratta di una piccola magia, che i bimbi stessi realizzano: sabbia bianca, colori ad acqua, un contenitore di vetro (o plastica dura) che insieme si trasformano in una creazione coloratissima e divertente da realizzare.

Facile da fare anche a casa, con l’accorgimento di seguire bene i bimbi mentre realizzano le sequenze di sabbia colorata all’interno del contenitore, per evitare che le sabbie dei vari colori vengano mischiate. In ogni caso, i nostri bimbi, anche se comunque di fascia d’età piuttosto piccola, sono stati più che bravi a completare le loro opere. Quindi provate anche voi a casa con i vostri!

L’occasione di questo laboratorio è stata ghiotta per raccontare l’origine dell’arte con la sabbia, unendo il divertimento del laboratorio con un po’ di apprendimento di abitudini dei Native Americans. Potete realizzare anche voi il lavoro e raccontare la sua storia ai vostri piccoli.

Tutti gli indiani d’America (Cherokee, Kiowa, Sioux, Lakota, Cheyenne, Apache) utilizzavano la sabbia per realizzare manufatti artigianali. Tuttavia i Navajo sono i più famosi per le loro opere soprattutto grazie al fatto che il loro ambiente naturale, l’Arizona negli Stati Uniti, è ricco di sabbia: le loro fantastiche opere d’arte sono chiamate “Navajo sand paintings”. Nel linguagguo Navajo il termine utilizzato per arte con la sabbia è “iikaah”. Erano dipinti temporanei realizzati durante le tradizionali (e sacre) cerimonie per riportare salute e armonia nelle loro vite. Ricordano i Mandala Tibetani, anch’essi con un profondo significato spirituale legato alla terra, sacra per tutti i Natives.
Durante i riti Navajo, il “guaritore” dipingeva un tema utilizzando sabbia unita a fiori spezzettati, sassolini colorati, radici e altri materiali coloranti naturali. La cerimonia durava anche tutta la notte e, requisito della tradizione era che poi il dipinto venisse distrutto a fine cerimonia. Dato che i Navajo ritenevano sacrilego vedere questi disegni al di fuori di una cerimonia, i dipinti di sabbia commercializzati al giorno d’oggi utilizzando colori diversi e simboli senza significato per rendere indecifrabile le opere.

Nel nostro caso, abbiamo riprodotto una sequenza utilizzando un contenitore di vetro e alla fine, non realizziamo dei veri e proprio dipinti, ma siamo pronti ad apprezzare il mix di bellissimi colori, esattamente come i Navajo d’America.

Ecco alcune opere Navajo:

Scopri altre idee creative

Un commento

  1. Dillon
    23 novembre 2018 at 4:18 pm Rispondi

    Ciao ,

    Voglio comprare una tutina … ma so che non mi andrà bene.

    https://drive.google.com/file/d/1A1WFB8LlHaHezO8ugCs_QYhkZa4CTTLM/preview